17.3 C
Roma
venerdì, 9 Dicembre 2022

Finanza

L’AD di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo, su omologa Astaldi e Progetto Italia

0
In merito alla pubblicazione del decreto di omologa del concordato preventivo di Astaldi, l’Amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo (nella foto), ha dichiarato che:“Il Progetto Italia, che con oggi diventa concreto, è stato avviato con il supporto del Gruppo CDP per rendere il settore delle costruzioni ancora più strategico per la competitività dell’Italia a livello internazionale...

Confermato per il Gruppo Tremagi il rating B1.1 da parte di Cerved Rating Agency

0
Cerved Rating Agency ha confermato per il Gruppo Tremagi il rating pubblico B1.1, che equivale a BBB+/BBB per S&P e Fitch e Baa1/Baa2 per Moody’s. Il risultato lo colloca tra i più affidabili operatori del settore, grazie alla capacità del Gruppo di affrontare le sfide e le tante incertezze del mercato e a cui si sono sommate nel...

Cattolica Assicurazioni aderisce all’OPS promossa da Intesa Sanpaolo sulla totalità delle azioni UBI Banca

0
Il Consiglio di Amministrazione di Cattolica Assicurazioni, riunitosi sotto la presidenza di Paolo Bedoni, ritenuto il proprio interesse alla luce sia delle autorizzazioni di vigilanza ottenute dall’offerente, sia del comunicato dell’emittente, sia ancora dell’andamento del mercato, ha deliberato all’unanimità l’adesione di Cattolica stessa all’offerta pubblica di scambio lanciata da Banca Intesa San Paolo sulle azioni UBI Banca S.p.a. Tanto...

Letizia Moratti (UBI Banca): Il pluralismo bancario come valore per il Paese

0
"Caro direttore, grazie per l’ospitalità che mi offre e che segue la lettera del Presidente di Intesa, Gros-Pietro. I toni distensivi del Presidente non attenuano l’effetto dirompente dell’Offerta pubblica di scambio, annunciata da Intesa su Ubi nel giorno di presentazione del nostro piano industriale, peraltro apprezzato dalla Borsa. L’OPS potrebbe determinare l’eliminazione di un concorrente solido e potenziale creatore di...

Generali ha completato con successo il riacquisto di circa €600 milioni di titoli subordinati con call 2022 e il collocamento del suo secondo green bond

0
Assicurazioni Generali S.p.A. (Generali) annuncia i risultati finali del riacquisto di tre serie di titoli subordinati con prima data di call nel 2022 (i Titoli). Alla scadenza dell’offerta di riacquisto, l’importo nominale aggregato di tutti i Titoli offerti ammontava ad €778.381.340 (equivalente) che rappresenta approssimativamente il 50% dell’importo nominale complessivo dei Titoli in circolazione pari a €1.553.911.000 (equivalente). In conformità con i...