27.3 C
Roma
sabato, 24 Luglio 2021

Economia

Bioeconomia: in Italia vale 260 miliardi di euro, terza in Europa dopo Germania e Francia

0
260 miliardi di euro di valore della produzione - pari al 8,3% del totale nazionale - 576 start-up innovative operanti nel settore - circa il 7% del totale in Italia. Sono questi i principali numeri della bioeconomia, ovvero l’insieme dei settori che utilizzano materie prime rinnovabili di origine biologica, fotografati dal 4° Rapporto sulla Bioeconomia in Europa presentato oggi...

Cresce l’export digitale B2C: 10,3 miliardi di euro nel 2018, +12%, ma vale ancora solo il 7% delle esportazioni totali

0
L’Export italiano di beni di consumo attraverso i canali digitali cresce in doppia cifra anche nel 2018, raggiungendo un valore di 10,3 miliardi di euro, con un incremento rispetto al 2017 di 1,1 miliardi (+12%). Il ritmo di crescita è un po’ più lento di quello registrato l’anno precedente, quando l’aumento era stato del 23%. Nonostante il trend positivo,...

Aipb: entrano nuovi associati

0
Sale il numero di Soci dell’Associazione Italiana Private Banking – AIPB che, dal 2004, riunisce i principali operatori nazionali e internazionali del Private Banking. Ultime cinque realtà, in ordine di tempo, ad associarsi sono state Aviva Investors, La Financière de L'Echiquier, BMO Global Asset Management, Allianz Global Investors, Hedge Invest SGR. “Siamo molto lieti” sottolinea Antonella Massari, Segretario Generale di AIPB...

White Economy: a 9,2 miliardi di euro il mercato dell’efficienza energetica e delle rinnovabili in Italia

0
L'Italia si conferma al top tra i Paesi le cui aziende prestano maggior attenzione al rispetto dell'ambiente, con investimenti in tecnologie che nel 2018 sono ulteriormente aumentati. In totale il mercato dell'efficienza energetica e delle rinnovabili vale 9,2 miliardi di euro solo in Italia (elaborazione elaborazione BAngels P&A su dati Energy Efficiency Report 2018, Energy&Strategy, Politecnico di Milano, Clean Energy...

Ispra: Cia, dati allarmanti, occorre agire rapidamente

0
Di fronte ai dati resi noti dall’Ispra nel suo Annuario 2018, Cia-Agricoltori Italiani ritiene che occorra agire rapidamente. E’ tempo, infatti, di superare gli allarmismi, per agire fattivamente a tutela di un Paese con il maggior rischio idrogeologico in Europa, oltre 6 milioni di abitanti in aree ad elevato e medio pericolo alluvioni e più di un milione di...